Altro

Come Riconoscere i Blattari

In questa guida vedremo come riconoscere i blattari. I blattari sono insetti e come sappiamo di insetti ce ne sono migliaia, quindi vediamo come riconoscere questi insetti. Ordine di insetti eterometaboli comprendente circa 3500 specie, particolarmente abbondanti nelle regioni tropicali.

Le specie nostrane, circa una trentina, sono comunemente chiamate blatte o scarafaggi. Si tratta di un gruppo molto primitivo, già diffuso ed abbondante nel carbonifero. I blattari sono insetti dal corpo largo e piatto, con tegumenti di mediocre durezza, atteri o, per lo più con ali piuttosto indurite, generalmente inette al volo.

Il protorace è ampio e copre gran parte della testa, gli occhi sono mediocremente sviluppati e le antenne, lunghe e filiformi sono composte di un numero elevatissimo di articoli. L’apparato boccale è masticatore. Le zampe sono lunghe e snelle e le anche grandi e mobili permettono una corsa rapida. Caratteristico è l’aspetto spinoso delle tibie.

Le dimensioni sono variabili, vanno dai 3 ai 10 cm. I colori sono generalmente smorti, dal nero al paglierino, ma non mancano alcune specie variopinte o munite di vivaci colori metallici, come le eustegasta e le panchlora. Queste che abbiamo visto sono tutte le caratteristiche di questo animale e quindi impararle sarà l’unico modo per riconoscerlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *