Fai da Te

Come Pulire la Sella di un Cavallo

Sai che dopo una sgroppata a cavallo la tua sella la devi necessariamente pulire? Questa guida spiegherà come fare una corretta pulizia della tua sella. Leggi con attenzione e vedrai che la sella durerà molto di più se userai questi metodi. Devi avere solamente un pò di pazienza.

Occorrente
Sella
Sapone da sella
Lucida metalli
Strofinaccio
Pelle di daino
Spazzola morbida
Secchio
Grembiule
Olio vegetale

Prendiamo per prima cosa un grembiule e mettiamolo addosso, questo servirà per non sporcarci con i vari materiali che useremo. Fatto questo, stacchiamo la sella dal cavallo e poggiamo la stessa sul nostro banco da lavoro. Adesso prendiamo la pelle di daino e un secchio dove metteremo l’acqua di rubinetto fredda. Inseriamo nel secchiello, anche un sapone liquido specifico per sella.

Prendiamo la pelle di daino e immergiamola nell’acqua, strizziamola e passiamola delicatamente su tutta la sella, facendo un’accurata pulizia anche al sottopancia, dato che verrà al contatto con la pelle del cavallo. Prendiamo la spazzola e nel sottopancia leviamo gli ultimi residui di sporcizia. Dopo facciamo asciugare la stessa in modo naturale. Attenzione, tutti gli oggetti bagnati vanno messi ad asciugare all’ombra e non sotto i raggi del sole. Il cuoio della sella e di tutte le altre parti della bardatura va tenuto sempre morbido, quindi evitiamo i raggi solari, infatti, seccando si spaccherebbe.

Ora prendiamo un buon olio vegetale o se desideriamo va bene anche la glicerina. Passiamo la stessa in tutte le zone del cuoio, evitando i cerchi in metallo. Quando il materiale di selleria viene tenuto a lungo inoperoso è bene ungerlo con la vaselina. Dopo questo lavoro, le parti in metallo vanno lucidate con un prodotto per metalli, strofinando con un panno morbido le varie parti, effettuando con forza e decisione il movimento, dato che queste parti trattengono il fango. Dopo appoggiamo la stessa orizzontalmente a riposo. A questo punto, può essere utilizzata quando vogliamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *