Fai da Te

Come regolare galleggiante wc

La regolazione del galleggiante di un WC è un compito di manutenzione domestica abbastanza comune che può essere eseguito da chiunque, anche senza competenze specifiche. Questa guida vi mostrerà come regolare correttamente il galleggiante del vostro wc per assicurare il corretto funzionamento dello stesso. Se il vostro WC continua a riempirsi quando non è in uso o se non si riempie abbastanza, potrebbe essere necessario regolare il galleggiante. Seguite i passaggi di questa guida per risolvere facilmente questi problemi. Ricordate sempre di mettere al primo posto la sicurezza quando lavorate con impianti idraulici.

Funzionamento

Il galleggiante del WC è una componente fondamentale del meccanismo di riempimento della cisterna. Ha un ruolo essenziale nel controllo del flusso dell’acqua che entra nella cisterna dopo ogni scarico.

Il funzionamento del galleggiante del WC è piuttosto semplice e si basa su principi fisici di base. Il galleggiante è collegato a una valvola di ingresso dell’acqua, chiamata valvola di riempimento, tramite un braccio di leva o un’asta. Quando la cisterna si svuota a seguito dello scarico, il livello dell’acqua diminuisce e il galleggiante scende con esso. Questo movimento verso il basso apre la valvola di riempimento, permettendo all’acqua di entrare nella cisterna.

Man mano che il livello dell’acqua sale, anche il galleggiante risale. Quando l’acqua raggiunge il livello predefinito, il galleggiante, salendo, chiude la valvola di riempimento, bloccando l’ingresso dell’acqua nella cisterna. In questo modo, il galleggiante impedisce il riempimento eccessivo o l’inondazione della cisterna.

Esistono due tipi principali di galleggianti per WC: il galleggiante a sfera e il galleggiante a tazza. Il galleggiante a sfera è generalmente fatto di plastica o rame ed è collegato alla valvola di riempimento tramite un lungo braccio di leva. Il galleggiante a tazza, d’altra parte, è un cilindro o una tazza di plastica che si muove su e giù lungo un’asta verticale collegata alla valvola di riempimento.

Se il galleggiante del tuo WC non funziona correttamente, potrebbe causare un riempimento eccessivo o insufficiente della cisterna, oppure potrebbe non chiudere completamente la valvola di riempimento, causando un flusso d’acqua costante. In questi casi, potrebbe essere necessario aggiustare o sostituire il galleggiante o la valvola di riempimento.

Come regolare galleggiante wc

Regolare il galleggiante del WC è una procedura abbastanza semplice che può risolvere problemi comuni come il riempimento eccessivo o insufficiente della cisterna del WC. Ecco una guida passo-passo su come farlo:

1. Spegnere l’acqua: Prima di iniziare, è importante spegnere l’acqua al WC per prevenire inondazioni. Puoi farlo chiudendo la valvola di rifornimento d’acqua che si trova di solito sul muro dietro al WC.

2. Togliere il coperchio della cisterna: Solleva il coperchio dalla cisterna del WC e mettilo da parte in un luogo sicuro.

3. Controlla il galleggiante: Il galleggiante è un dispositivo che controlla il livello dell’acqua nella cisterna. Quando l’acqua raggiunge un certo livello, il galleggiante sale e chiude la valvola di ingresso dell’acqua. Se il galleggiante non è regolato correttamente, la cisterna potrebbe riempirsi troppo o troppo poco.

4. Regolare la posizione del galleggiante: Se il livello dell’acqua nella cisterna è troppo alto, dovrai abbassare il galleggiante. Se è troppo basso, dovrai alzarlo. Esistono due tipi principali di galleggianti: a palloncino e a braccio.

– Per i galleggianti a palloncino: Questi sono collegati alla valvola di ingresso dell’acqua da un’asta metallica. Per regolare la posizione del galleggiante, trova la vite di regolazione sulla valvola di ingresso e girala in senso orario per abbassare il galleggiante e in senso antiorario per alzarlo.

– Per i galleggianti a braccio: Questi sono collegati a un braccio metallico che può essere piegato per regolare la posizione del galleggiante. Per abbassare il galleggiante, piega delicatamente il braccio verso il basso. Per alzarlo, piega il braccio verso l’alto.

5. Riempi la cisterna: Una volta regolato il galleggiante, riaccendi l’acqua ed aspetta che la cisterna si riempia. Controlla il livello dell’acqua e assicurati che sia giusto.

6. Testare e regolare di nuovo se necessario: Aziona lo scarico per vedere se il WC funziona correttamente. Se il livello dell’acqua non è ancora giusto, potrebbe essere necessario regolare di nuovo il galleggiante. Ripeti i passaggi 4-6 finché non sei soddisfatto del livello dell’acqua.

7. Rimetti il coperchio: Una volta che il galleggiante è correttamente regolato, rimetti il coperchio sulla cisterna.

Ricorda, se incontri problemi o non sei a tuo agio nel fare queste regolazioni da solo, potrebbe essere meglio chiamare un professionista.

Conclusioni

In conclusione, la regolazione del galleggiante del WC è un compito che può sembrare complesso, ma con le giuste indicazioni e un po’ di pazienza, può essere eseguito da chiunque. Questa guida ha fornito passaggi dettagliati e consigli pratici per aiutarti a capire meglio come funziona il tuo WC e come fare eventuali regolazioni. Ricorda, una corretta manutenzione e regolazione del galleggiante del tuo WC può aiutarti a risparmiare acqua e denaro, oltre a prevenire problemi futuri. Se, tuttavia, ti trovi ad affrontare una situazione che sembra oltre le tue capacità, non esitare a contattare un professionista.