Cucina

Come Preparare Spaghetti al Pangrattato

Nelle nostre ricette ci sono una grandissima varieta’ di tipi di pasta e ricette da preparare. Inoltre la pasta è l’alimento più famoso al mondo, e il modo che abbiamo nel nostro paese di preparare questo tipo di alimento è inconfondibile e molto apprezzato. Tra le tipologie di pasta più in voga, certamente possiamo annoverare gli spaghetti. Gli spaghetti sono un tipo di pasta che ben si adatta a sughi a base di pomodoro, di carne o di pesce; questi ultimi, infatti, riescono ad amalgamarsi alla perfezione al cuore dello spaghetto. Per ottenere una pasta dal sapore più intenso e dal gusto pieno è consigliabile usare gli spaghetti trafilati al bronzo, in modo da assorbire meglio gli ingredienti con cui li andrete a preparare. Sarà opportuno scolarla uno o due minuti prima della fine della cottura, per rimanere al dente. In questa guida vedremo come preparare una ricetta veloce e stuzzicante, gli spaghetti al pan grattato, ideale da realizzare per una cena improvvisata. Vediamo quindi come prepararli attraverso pochi e semplici passaggi.

Occorrente
Assicurati di avere a portata di mano:
per gli spaghetti al pan grattato e acciughe:
400 g di spaghetti
100 g di olio d’oliva
50 g di burro
150 g di pan grattato
3 acciughe
pepe q.b.
per gli spaghetti con triglie e pan grattato:
400 g di spaghetti
400 g di triglie
1 mazzetto di fonocchietto
1 spicchio d’aglio
400 g di salsa di pomodoro
3 cucchiai colmi di pan grattato
sale q.b.
peperoncino q.b.

Riscaldare l’olio
Per ottenere degli ottimi spaghetti al pan grattato, per prima cosa scaldare in un tegame l’olio d’oliva e il burro, in modo da far sciogliere completamente quest’ultimo; mettere a fuoco lento e, aggiungere il pan grattato, mescolare con cura e unirvi le acciughe salate, precedentemente private delle lische, lavate per eliminare parte del sale e spezzettate con le mani. Fate cuocere fino a quando le acciughe sui saranno sciolte completamente. La quantità di pan grattato può essere aumentata o diminuita a seconda dei gusti, rendendo più o meno denso il sugo. Aggiungere del pepe macinato al momento e non salare, perché sarà più che sufficiente il sale contenuto nelle acciughe.

Cuocere gli spaghetti
A questo punto mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua, salarla leggermente e cuocere gli spaghetti. Scolarli lasciando una piccola quantità di acqua di cottura e, versarli nel tegame con il pan grattato. Spadellare gli spaghetti per un minuto a fuoco vivo, quindi servire in tavola, eventualmente aggiungendo del parmigiano grattugiato oppure guarnendo con dei pomodori secchi tagliati molto finemente.

Pulire le triglie
Una ricetta più gustosa è quella degli spaghetti con triglie e pan grattato. Per prima cosa pulire accuratamente le triglie, togliendo le lische e le interiora. Tagliarle a pezzettini, quindi mettere a scaldare sul fuoco un tegame con al suo interno un filo d’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato; quest’ultimo andrà tolto nel momento in cui inizierà a prendere colore. Aggiungere le triglie, mescolarle e lasciarle insaporire per un paio di minuti poi, unirvi la salsa di pomodoro, salare, versare il finocchietto selvatico tritato, spolverizzare con del peperoncino e far continuare la cottura per circa un quarto d’ora, a fiamma moderata.

Disporre il pan grattato
Il pangrattato può essere comprato o preparato in casa utilizzando una grattugia professionale, argomento relativamente al quale è possibile vedere la guida di Giorgio Porri pubblicata su Grattugiaelettrica.com.
Disporre sul fondo di una piccola padella antiaderente il pan grattato e, tostarlo fino a quando assumerà un colorito nocciola; mettete a fuoco basso, per evitare che bruciando ne comprometta il sapore. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli quando saranno al dente e versarli nella padella con il sugo di triglie, accendendo la fiamma e saltandoli per qualche istante. Prima di servire cospargere con il pan grattato, mescolare e mettere nel piatto.
Gli spaghetti con il pan grattato sono sicuramente una novita’ da poter preparare, e sorprendera’ sicuramente i vostri commensali. Prepararli richiede davvero pochissimo tempo e se non sapete ancora bene come procedere non vi preoccupate, i consigli di questa guida vi aiuteranno certamente nel vostro intento. Potrete cosi’ offrire ai vostri commensali una valida alternativa e un piatto differente dal solito. Vi auguro quindi buon lavoro e buon appetito.
Alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *