Casa

Come Arredare con la Pedana

La pedana è una soluzione che si presta a movimentare gli interni ed offre soluzioni pratiche e vantaggiose per risolvere diversi problemi. Può essere realizzata con diversi materiali e posizionarsi in varie zone della casa.

La costruzione della pedana negli interni domestici può servire a diversi scopi:
-separare visivamente ambienti diversi, come ad esempio il soggiorno dalla cucina;
-contenere letti o cassettoni per oggetti e biancheria;
-nascondere impianti e tubature.
La pedana si presta a vivacizzare i nostri interni, consentendo di modificare la spazialità degli ambienti senza ricorrere ad interventi invasivi.

La pedana nell’area living
Nell’area living l’uso della pedana può consentire di delimitare l’area destinata al pranzo, separandola dall’angolo o cottura dall’area per la conversazione.
In questo caso dobbiamo considerare gli arredi e fare i conti con i relativi ingombri, calcolando bene dunque lo spazio per il tavolo e per le sedie, bisogna infatti tener conto dello spazio per passare e della possibilità di spostare o allontanare le sedie dal tavolo.

La pedana nell’area giorno
Anche nella zona giorno l’impiego della pedana può servire per dare risalto e separare le varie parti. Ad esempio si può scegliere di mettere in risalto l’area per il relax e la conversazione e dunque mettere sulla pedana pouf e divani oppure, al contrario, dedicare la pedana alla zona studio con tavoli e scrivanie così da ricavare un angolo più intimo con poltrone e sedute per il relax e le chiacchere.

La pedana nella zona notte e nel bagno
Per quanto riguarda la zona notte, la pedana viene usata per separare il letto dal guardaroba; si può dunque rialzare il letto, mettendolo sulla pedana e in questo caso l’ambiente si presta ad avere un tono orientale, dato che sulla pedana, magari rivestita in legno, si può direttamente poggiare un materasso futon; allo stesso tempo si può usare la pedana per mettere armadi e guardaroba, creando una zona deputata a spogliatoio.
Anche nel bagno possiamo servirci di una pedana per separare le varie zone. Sulla pedana possono essere collocati i sanitari, sfruttando così lo spessore del pavimento per inserire gli impianti.
Molto piacevole è l’effetto della doccia o della vasca sulla pedana, che assumono un tono ponendosi come degli ambienti specifici dedicati al momento del bagno; per aggiungere un tocco di stile si possono rivestire i lati con delle pareti in cristallo.
Se gli ambienti descritti si prestano all’uso della pedana, vi sono anche zone in cui questo elemento risulta scomodo e poco praticabile, come ad esempio corridoi o ambienti di passaggio.

La pedana per contenere
La pedana è una soluzione ottimale non solo per dividere e arredare i nostri interni, ma anche per contenere e offrire degli spazi da dedicare a oggetti che non sapremmo altrimenti dove mettere.
Sotto la pedana c’è infatti un ampio spazio, da sfruttare per ospitare, ad esempio, un letto estraibile; altrimenti possiamo optare per una pedana con cassettiere e cassettoni estraibili, oppure con delle ante scorrevoli capaci di chiudere la porzione di spazio in cui mettere biancheria, coperte etc.
Possiamo, inoltre, usare anche i lati della pedana, realizzando mensole nicchie e piccoli spazi, disegnati apposta per le nostre esigenze di spazio.